Paola Di Bello

Milanese di adozione, Paola Di Bello è nata a Napoli nel 1961.

Fotografa e videomaker, si forma come artista nello studio del padre Bruno, uno degli artisti italiani che negli anni Settanta scelgono lo strumento fotografico in modo più radicale.

Dal 2006 è titolare della cattedra di Fotografia dell’Accademia di Brera, dove attualmente coordina il Biennio specialistico di Fotografia.

La sua ricerca indaga alcune delle problematiche sociopolitiche che delineano la città contemporanea, entrando in situazioni di vita quotidiana, spesso caratterizzate da un profondo disagio umano, e determinando uno spostamento del punto di vista. Ha ideato campagne fotografiche sul tema delle periferie urbane, delle favelas sudamericane, degli homeless e delle comunità Rom, viaggiando tra New York e Baghdad, Tokyo e Napoli, la Romania e Mirafiori.

Ha esposto in numerosi musei e gallerie in Italia e all’estero, tra cui ricordiamo:

la 50a Biennale di Venezia, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, il SESC Pompeia di São Paulo, la galleria The Agency di Londra, il Museo Berardo di Lisbona, il Museo Gamec di Bergamo, la Fotografins Hus di Stoccolma, l’Hunter College di New York, il MAXXI di Roma, il Mart di Rovereto e la galleria Federico Bianchi di Milano.

Nel 2009 ha pubblicato “Bildung” per Damiani Editore e nel 2004 la rivista Domus le ha dedicato la copertina. Suoi lavori sono presenti nelle migliori collezioni d’arte tra cui il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento