Carlo Leidi, mostra MALI

Quarenghicinquanta
CARLO LEIDI, VITA PARALLELA DA FOTOGRAFO
Mostra fotografica: MALI


Proseguono le manifestazioni del programma "CARLO LEIDI – vita parallela da fotografo".

Dopo BERGAMO e ASTINO, mostre già esposte al Palazzo della Ragione e aQuarenghicinquanta, è stato avviato il calendario delle mostre dedicate ai viaggidi Carlo Leidi con l'apertura di PRAGA E CINA allo spazio Sant'Agostino (da domenica 23 aprile a domenica 7 maggio).

Quarenghicinquanta vi invita ora a percorrere un altro reportage di Carlo Leidi viaggiatore, questa volta in Africa.


CARLO LEIDI, VITA PARALLELA DA FOTOGRAFO


INFORMAZIONI sulla MOSTRA

Titolo della mostra:
MALI

Autore:
Carlo Leidi

Luogo:
QUARENGHICINQUANTA – Spazio fotografia, via Quarenghi 50, Bergamo (interno cortile)

Inaugurazione:
sabato 6 maggio ore 18:00

Apertura della mostra:
da sabato 6 maggio a sabato 20 maggio 2017

Orari:
mercoledì-venerdì 14:30 – 18:00;  sabato 9:30 – 12:30 / 14:30 – 18:00;
Domenica solo su appuntamento: 335 5382238 / 338 9722799

Tema:
reportage sull'Africa nera (1969-1971), nel favoloso e incontaminato Mali, culla della grande civiltà dei Dogon

 

- Ingresso libero. -


"Carlo Leidi, vita parallela da fotografo" è anche un catalogo, edito da Lubrina, che raccoglie circa 150 immagini scelte da tutte le esposizioni con introduzioni del sindaco, Giorgio Gori, della figlia di Carlo Leidi, Giovanna, di Dario Guerini e di Carlo Petrini. Il catalogo sarà messo in vendita in occasione delle mostre.


Carlo Leidi, vita parallela da fotografo

La galleria Quarenghicinquanta e l'associazione Archivio Carlo Leidi presentano il programma completo della serie di eventi espositivi e culturali che intendono ricordare, a quasi vent'anni dalla sua scomparsa, la figura di Carlo Leidi attraverso la sua ricca produzione fotografica.
Le manifestazioni, che vantano il patrocinio e la collaborazione del Comune di Bergamo e delladirezione Cultura, identità e autonomie di Regione Lombardia, coinvolgono anche il Parco dei Colli di Bergamo e la galleria Ceribelli.
Le immagini, fornite dal Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo, saranno esposte in nove mostre imperniate su quattro temi: "Bergamo", "Il viaggio", "l'Enogastronomia" e "La espressioni della religiosità" con il seguente calendario delle inaugurazioni.

 

Profilo dell'autore

Carlo Leidi (22 marzo 1930 - 28 gennaio 1998) è stato un personaggio di grande rilievo nella vita culturale di Bergamo, per valore professionale, vivacità intellettuale, statura morale e impegno civile. In lui si sovrapponevano profili diversi: notaio di successo, politico impegnato, scrittore, viaggiatore, fotografo. Una figura poliedrica che svela una personalità ricca di impegno e di passione, sconfinata anche nel campo enogastronomico, in quanto co-fondatore di Arcigola Slow Food e del Gambero Rosso.
A distanza di quasi vent'anni dalla sua scomparsa, viene ora presentata, con una serie intensa di mostre e di incontri, l'opera omnia di Carlo Leidi fotografo, patrimonio prezioso per il valore storico, culturale ed iconografico che rappresenta.
Leidi è stato un fotografo competente e appassionato, che ha saputo raccontare il territorio bergamasco con l'intento rivelarne le trasformazioni, di denunciarne il degrado e di salvaguardarne la qualità urbana e il patrimonio artistico. Le sue esplorazioni fotografiche si sono sviluppate anche in realtà lontane attraverso numerosi reportage di carattere sociale, religioso e ambientale di rara intensità.
Con occhio curioso e rigoroso ha saputo raccontarci l'Africa nera del favoloso e incontaminato Mali, il viaggio del Papa in Polonia del 79, la Toscana e la sua civiltà del vino, la Praga del 68, i calvaires bretoni, la Cina e altre realtà remote.
Le sue fotografie sono state divulgate da molte riviste come L'Europeo, La Domenica del Corriere, Historia, Du, Fotografie (Praga), Design ed altri periodici e quotidiani stranieri. Tra i principali libri pubblicati, ricordiamo: I santi contadini (1973), Bergamo, o cara - Verso una città senza memoria (1975), L'autunno di Praga (Il Manifesto, 1978), La Morra nel cuore del Barolo (1989), Bacco in Toscana (Slow Food, 1998), Teatro di pietra (2002).

Per il programma completo entra in
http://quarenghicinquanta.org/news/carlo-leidi-vita-parallela-da-fotografo-calendario-completo/


QUARENGHICINQUANTA Spazio Fotografia
Via G. Quarenghi, 50
Bergamo


www.quarenghicinquanta.org

Nessun commento ancora

Lascia un commento